closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Giappone, gli stranieri come risorsa per contrastare il calo demografico

Immigrazione. Tra le soluzioni immaginate per far fronte alla carenza di manodopera spuntano anche le facilitazioni per gli stranieri qualificati. Tra i settori economici interessati agricoltura, pesca e costruzioni

Mercato del pesce di Tokyo

Mercato del pesce di Tokyo

Entro la fine del prossimo decennio il Giappone avrà perso circa 10 milioni di abitanti rispetto ad oggi. Nello stesso arco di tempo il governo giapponese prevede di aumentare la crescita dei consumi e dell'economia tramite stimoli fiscali, trattati commerciali e riforme interne, nonché di ospitare le Olimpiadi di Tokyo 2020. A questo si aggiunge la riduzione della forza lavoro che solo negli ultimi 5 anni è calata di oltre 4 milioni di unità a causa dell'invecchiamento della popolazione. Potrebbe essere una ricetta perfetta per una buona dose di straordinari a cui molti impiegati giapponesi sono già abituati. IL GOVERNO...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.