closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Gianfranco Baruchello, né cinefilo né cineasta

Libri. Fare cinema si configura come pratica che si sottrae a riduzioni linguistiche

"La verifica incerta" di Grifi e Baruchello

Quando si parla di arte contemporanea italiana, Gianfranco Baruchello è certamente uno dei nomi più importanti in circolazione. Nella sua opera multiforme, il cinema – ma sarebbe forse da dire l’immagine audiovisiva – è certamente qualcosa di rilievo. Lo si può capire sfogliando Gianfranco Baruchello, Archive of Moving Images 1960-2016 (Mousse Publishing, 38, edizione in inglese e italiano), libro uscito a fine 2017 – la cura è di Alessandro Rabottini e Carla Subrizi – e legato alla personale dell’artista tenutasi a La Triennale di Milano qualche anno fa. Il volume si presenta da subito come uno strumento utile per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.