closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Giancarlo Majorino, versi picassiani raccontano solitudini

ADDII. Scompare all'età di 93 anni il poeta milanese, protagonista del suo tempo. Di seguito pubblichiamo lo stralcio di una intervista uscita per queste pagine nel 1999 in cui ripercorre la sua poetica

Un ritratto di Giancarlo Majorino

Un ritratto di Giancarlo Majorino

[Pubblichiamo stralci da una intervista uscita su queste pagine il 17/07/1999, in occasione di una lettura pubblica che Giancarlo Majorino, scomparso a 93 anni, fece ad Ancona; era allora in uscita per Garzanti (collana «Gli Elefanti») il suo volume antologico che raccoglieva i quarant’anni di attività poetica]. L’originalità inquieta della forma e la forte consapevolezza etico-politica caratterizzano la produzione di Giancarlo Majorino che ama definirsi un poeta picassiano. Si ha l’impressione che dopo la mareggiata degli anni Settanta la poesia sia tornata ad assetti chiusi, tutto sommato tradizionali. È così? Si è formata una forte corporazione poetica, con aspetti di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi