closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Giallo con rischio, paura per le varianti. Iss: «Restare a casa»

Preoccupano l’area di Perugia e l’Abruzzo. Terapie intensive sotto stress in 7 territori. Gli esperti: «Le regioni facciano lockdown locali»

Trastevere, Roma

Trastevere, Roma

Una situazione stabile con un decremento lentissimo, 14mila nuovi positivi al Covid, un numero di decessi «che purtroppo è sempre piuttosto elevato»: è la fotografia della situazione pandemica in Italia fatta ieri dal direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, e dal presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro. Si tratta dei dati della Cabina di regia (aggiornati al 3 febbraio) relativi alla settimana dal 25 al 31 gennaio. L’ETÀ MEDIANA DEI POSITIVI resta sotto i 50 anni, oltre il 50% dei positivi sono asintomatici. «L’incidenza a livello nazionale si mantiene su 130 nuovi casi ogni 100mila abitanti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi