closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Giacometti alla Tate, il particolare distintivo

A Londra, Tate Modern, la grande mostra su Alberto Giacometti. Anticlassico nel dare forma, ossessivamente, alla transitorietà e caducità delle cose, l'artista del Canton Grigioni diventa davvero se stesso quando, all’inizio degli anni trenta, si libera del surrealismo congiungendo estetica e lirica

Alberto Giacometti, «Jean Genet», 1954 o ’55 © Alberto Giacometti Estate, ACS/DACS, 2017

Alberto Giacometti, «Jean Genet», 1954 o ’55 © Alberto Giacometti Estate, ACS/DACS, 2017

Somiglianza e differenza: siamo più simili o più diversi rispetto agli altri essere umani che ci circondano? L’interrogativo ha affascinato filosofi e artisti, ma universalismo e unicità restano i due poli entro cui si muovono le relazioni umane: continuità e identità ci mettono in contatto e ci distinguono. Il particolare distintivo era l’ossessione di Alberto Giacometti – protagonista, fino al 10 settembre, della grande mostra londinese alla Tate Modern. Giacometti non poteva tollerare la riduzione dell’esperienza alla riproduzione del mondo: guardare significava per lui cogliere l’elemento irriducibile alle logiche della somiglianza formale. Guardare era, perciò, prima di tutto un fatto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.