closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Già in Mali «i primi mercenari russi con il supporto di Mosca»

Africa. Radio France lancia l'allarme, monito di 15 paesi (tra cui l'Italia) a Bamako :«Pensateci bene».

Assimi Goita (al centro) a un incontro del Consiglio di sicurezza Onu foto Ap

Assimi Goita (al centro) a un incontro del Consiglio di sicurezza Onu foto Ap

Secondo Radio France International (Rfi) « dall’inizio di dicembre, i primi mercenari russi della compagnia paramilitare Wagner hanno iniziato il loro dispiegamento in Mali, con il supporto logistico di Mosca». La notizia è evidenziata dal fatto che, sempre secondo fonti di Rfi, «in questi giorni è aumentato il traffico di aerei militari appartenenti all'esercito russo, come sono diventate più frequenti «le visite di dirigenti di Wagner in Mali e le attività dei geologi russi noti per la loro vicinanza al gruppo». A conferma di queste affermazioni, giovedì, 15 paesi europei e occidentali coinvolti nella lotta anti-jihadista e nell'addestramento dei soldati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.