closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gerusalemme piange Mohammed, duri scontri a Shuafat

Palestina. Citta' blindata nel primo venerdi' di Ramadan: migliaia di poliziotti e soldati schierati. Checkpoint chiusi per tanti fedeli musulmani

I funerali di Mohammed Abu Khdeir a Shuafat

I funerali di Mohammed Abu Khdeir a Shuafat

«Mohammed era solare. Aveva tanti amici, era sempre divertente. Veniva nel mio negozio per farmi gli scherzi». Saed Abu Khdeir è in piedi davanti alle saracinesche chiuse dove martedì notte suo nipote è stato rapito. Mancano poche ore al funerale: il corpo del 16enne di Shuafat (ucciso come rappresaglia per la morte di tre coloni) sarà riconsegnato alla famiglia tra poco, prima della preghiera di mezzogiorno. Il quartiere si prepara a onorarlo. «Andava a scuola qua vicino – racconta Saed al manifesto – Non aveva ancora deciso cosa fare da grande, ma studiava molto. Era davvero intelligente. Di una cosa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi