closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gerusalemme, la rabbia palestinese contro un bus israeliano

Territori Occupati Palestinesi. Muore un colono, la polizia uccide l'autista della ruspa. Poche ore dopo un palestinese spara ad un soldato. A monte la frustrazione per anni di discriminazioni e violenze

La ruspa che ha ribaltato il bus israeliano, ieri a Gerusalemme

La ruspa che ha ribaltato il bus israeliano, ieri a Gerusalemme

Gerusalemme torna teatro della frustrazione del popolo palestinese. Ieri nel primo pomeriggio un 25enne residente del quartiere di Jabel Mukaber, alle porte della Città Vecchia, a bordo di una ruspa ha centrato un autobus parcheggiato nel quartiere di Sheikh Jarrah e lo ha ribaltato, uccidendo un passante, Avraham Walz, 29 anni, e ferendo l’autista e tre passeggeri. Immediata la reazione dei poliziotti presenti, dispiegati in tutta la città, che hanno ucciso a colpi di pistola Mohammed Naif el-Ja’abis. Subito dopo un gruppo di ebrei ultraortodossi ha circondato l’autobus e la ruspa, gridando «morte agli arabi». In un video girato da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.