closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gerusalemme: Israele accelera progetti, sale protesta palestinese

Territori Occupati. Governo Netanyahu e il comune israeliano spingono sull'acceleratore, sotto la pressione degli ultranazionalisti, per cambiare lo status quo nell'area della Spianata delle Moschee. I palestinesi resistono ma non hanno il sostegno del mondo arabo, sottolinea l'analista Ghassan Khatib

Gerusalemme: scontri sulla Spianata delle Moschee

Gerusalemme: scontri sulla Spianata delle Moschee

Il sindaco di Gerusalemme, Nir Barkat, non manca occasione per presentare la città come “unificata e pacificata” sotto la sovranità israeliana. E cerca anche di dimostrare la presunta imparzialità della sua amministrazione ricordando la recente approvazione di un (raro) progetto di edilizia popolare per gli abitanti palestinesi, dopo le colate di cemento per la colonizzazione israeliana. Sforzi inutili quelli di Barkat, sindaco vicino al premier Netanyahu. Perchè mai come in queste ultime settimane Gerusalemme ha confermato che era e resta una città divisa, sotto occupazione, l’epicentro di un conflitto che potrebbe dare fuoco alla miccia della terza Intifada palestinese. La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.