closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cts, Gerli rassegna le dimissioni a due giorni dalla nomina

Bufera sul governo. I Verdi avevano annunciato un esposto in procura: «Draghi spieghi il motivo dell’incarico»

Alberto Gerli

Alberto Gerli

Il governo dei migliori prende un’altra stecca. Ieri pomeriggio ha dato le dimissioni dal Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid Alberto Giovanni Gerli, un incarico durato due giorni. Il premier Draghi ma messo mano al Cts su precisa richiesta del centrodestra, l’annuncio della riduzione dei componenti e dei nuovi membri era stato accompagnato da una spiegazione: «Razionalizzare le attività» attraverso «esperti del mondo statistico, matematico-previsionale o di altri campi utili a definire il quadro epidemiologico». Oggi è prevista la prima riunione ma Gerli non ci sarà. Eppure sarebbe bastata un’occhiata al suo curriculum per chiedersi: non c’è nessuno più qualificato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi