closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cts, Gerli rassegna le dimissioni a due giorni dalla nomina

Bufera sul governo. I Verdi avevano annunciato un esposto in procura: «Draghi spieghi il motivo dell’incarico»

Alberto Gerli

Alberto Gerli

Il governo dei migliori prende un’altra stecca. Ieri pomeriggio ha dato le dimissioni dal Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid Alberto Giovanni Gerli, un incarico durato due giorni. Il premier Draghi ma messo mano al Cts su precisa richiesta del centrodestra, l’annuncio della riduzione dei componenti e dei nuovi membri era stato accompagnato da una spiegazione: «Razionalizzare le attività» attraverso «esperti del mondo statistico, matematico-previsionale o di altri campi utili a definire il quadro epidemiologico». Oggi è prevista la prima riunione ma Gerli non ci sarà. Eppure sarebbe bastata un’occhiata al suo curriculum per chiedersi: non c’è nessuno più qualificato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.