closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Gérard Philipe, la vita breve

Il libro. Di Jérôme Garcin, «Gli ultimi giorni di Gérard Philipe», da Gremese

Quando il 25 novembre 1959 Gérard Philipe scompare a Parigi un paio di settimane prima di compiere trentasette anni, la sua morte segna la fine di una stagione del divismo che la Nouvelle Vague chiuderà per sempre. Se i riti della liturgia stellare sembrano intramontabili – qualcuno rispolvera addirittura il mito di Rodolfo Valentino, mentre una fan in gramaglie si butta dalla Tour Eiffel – l’attore non si è mai atteggiato a divo. Gérard Philipe è soprattutto un grande del teatro che, dopo gli studi al Conservatoire, si fa conoscere nel ’45 per la strepitosa interpretazione del «Caligola» di Albert...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi