closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Gentile, il potere nella rotativa

Antonio Gentile

Antonio Gentile

“Chiama ‘sto Regolo e digli di cacciare ‘sta cazz’i notizia”. Era su tutte le furie, Umberto De Rose, lo stampatore de L’ora della Calabria nella concitata notte del 18 febbraio. L’editore, Alfredo Citrigno, non aveva convinto il direttore, Luciano Regolo, che la notizia dell’indagine a carico di Andrea Gentile, avvocato dell’Asp, e, soprattutto, rampollo dei Gentile, plenipotenziari di Alfano in Calabria, andava insabbiata. Una saga sanitario-giudiziaria che va avanti da un paio di anni. Un impasto di transazioni sospette, incarichi esterni, affidamenti diretti, consulenze milionarie. E l’ombra della ‘ndrangheta. Tanto da far insediare in riva al Crati la Commissione d’accesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.