closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Gender gap e Olimpiadi, una sfida aperta

Verso Tokyo. In parlamento e sul web le donne hanno rivoluzionato i giochi. Una nuova prospettiva alla quale contribuisce l'ex campionessa di pattinaggio veloce Seiko Hashimoto, oggi ministra

Seiko Hashimoto

Seiko Hashimoto

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 hanno mostrato il lato maschilista della politica giapponese. Posticipati a causa della pandemia di coronavirus, i giochi olimpici e paralimpici si terranno nella capitale giapponese dal prossimo 23 luglio 2021, nello stesso periodo in cui si sarebbero dovuti svolgere nel 2020. Gli organizzatori dell’evento sperano che già dalla cerimonia di apertura gli sportivi, il pubblico e gli sponsor abbiano dimenticato le affermazioni sessiste dell’ex presidente del Comitato olimpico nazionale Yoshiro Mori. Esponente del Partito liberal democratico, guidato dall’attuale premier Yoshihide Suga, Mori ha animato il suo breve mandato di primo ministro nipponico (dal 2000 al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi