closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Gb, Johnson affretta i tempi. La scuola «riapre» tra le proteste

Il paese verso una lenta riapertura. I sindacati non ci stanno, preferirebbero dei ritorni in classe scaglionati, come si è deciso di fare in Scozia e in Galles

Boris Johnson in visita alla St Mary's Primary School a Stoke-on-Trent, in Inghilterra

Boris Johnson in visita alla St Mary's Primary School a Stoke-on-Trent, in Inghilterra

Dall’8 marzo prossimo gli studenti inglesi di elementari e medie torneranno a scuola: i primi in blocco, i secondi scaglionati. L’annuncio era stato dato ormai oltre una settimana fa dal governo e fa parte delle più ampie misure di riapertura socioeconomica previste nei mesi a venire. La procedura - già in vigore per alunni e insegnanti delle elementari - di due test sierologici a settimana sarà estesa alle scuole secondarie e alle università; le elementari erano aperte ai figli dei lavoratori chiave già da gennaio. Gli studenti medi dovranno indossare la mascherina laddove non sarà possibile un distanziamento fisico di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi