closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gaza: Israele rinuncia all’offensiva, per ora

Israele/Territori Occupati. Hamas: tregua fatta. Il governo Netanyahu, di fronte all'aggravarsi della tensione in Cisgiordania e a Gerusalemme, costretto a fare retromarcia. Ma la nuova offensiva militare contro la Striscia non è scongiurata del tutto. In serata un raid aereo a sud di Gaza city

«Non c'è Dio se non Allàh e Muhammad è il suo messaggero», a migliaia scandiscono la professione di fede. Dito indice alzato verso il cielo ad affermare il dio unico, a passo veloce nonostante il caldo soffocante e il digiuno rituale per il Ramadan, in un tripudio di bandiere verdi, attivisti e simpatizzanti di Hamas sfilano per le strade strette e polverose del campo profughi di Jabaliya. Tenendosi a distanza dalla folla, una donna con il velo integrale segue il corteo stringendo tra la braccia un mitra kalashnikov. La preghiera del venerdì, il primo del mese di Ramadan, è finita...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi