closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gaza disperata attende i fondi del Qatar

Medio oriente. Per aggirare il blocco israeliano, Doha manderà carburante ad Hamas che lo venderà per pagare gli stipendi a 50mila dipendenti pubblici. Intanto sono a rischio i posti di lavoro per i palestinesi nell'Unrwa senza fondi

Gaza. Una strada colpita dai bombardamenti israeliani dello scorso maggio

Gaza. Una strada colpita dai bombardamenti israeliani dello scorso maggio

Mancanza di infrastrutture, poca energia elettrica, scarsa acqua potabile, disoccupazione record, povertà estrema e tanto altro. È lungo l’elenco dei problemi di Gaza aggravati o causati dal blocco imposto da Israele 14 anni fa. E ci sono anche problemi che vengono fuori periodicamente. Come la mancanza di fondi dell’Unrwa, l’agenzia dell’Onu che assiste i 5,7 milioni di rifugiati palestinesi in Giordania, Siria e Libano, Cisgiordania e a Gaza. L’Unrwa, colpita dall’interruzione dei finanziamenti Usa ordinata da Donald Trump e dal calo di quelli di altri paesi, ha fatto sapere di non essere in grado di garantire il salario a tutti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.