closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Garzón ammette la sconfitta: «Ma sull’alleanza con Podemos avevamo ragione»

Izquierda unida. Il trentenne Alberto Garzón ammette la sconfitta, ma non tutto è nero

Il leader di Iu Alberto Garzón

Il leader di Iu Alberto Garzón

Per il trentenne Alberto Garzón si apre un duro periodo di traversata nel deserto. Lui e i suoi entusiasti militanti (che erano riusciti domenica a fare di #Garzoners il trending topic di Twitter durante quasi tutta la giornata) ci credevano a un risultato migliore. Speravano che i sondaggi si sbagliassero e che avrebbero ottenuto almeno i 5 deputati necessari per formare gruppo proprio al Congresso. Invece niente. Quasi un milione di voti, settecentomila meno che nel 2011 (senza Podemos). Due deputati, eletti a Madrid. Più tre nelle coalizioni catalane e galiziane. Poca roba rispetto alle ambizioni. Garzón è l’unico candidato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi