closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Game over». Roma in piazza contro i tagli

Campidoglio. Scioperano e manifestano maestre d’asilo, vigili urbani, dipendenti dei municipi, delle biblioteche e dei musei. «Incomprensibile», secondo il sindaco Marino, che arriva in bicicletta. Ma il Pd è con la piazza

Roma, sciopero dei dipendenti comunali

Roma, sciopero dei dipendenti comunali

Il primo giorno di estate arriva nella capitale. Il sole e l’afa costringono i lavoratori in sciopero e i turisti ad accalcarsi attorno alle fontanelle, a cercare riparo all’ombra dei portici di piazza del Campidoglio. Su Roma splende il sole ma ancora nubi si addensano sul Palazzo Senatorio e sulla giunta di Ignazio Marino: ieri per la prima volta tutti i dipendenti del comune di Roma sono scesi in piazza astenendosi dal lavoro per difendere il cosiddetto “salario accessorio”. Maestre d’asilo, vigili urbani, dipendenti dei municipi, degli uffici capitolini, quelli delle biblioteche e dei musei, tutti a braccia incrociate per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.