closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Fuori dagli schermi, sciopero della Dad e studenti in piazza

Salta il banco. Protesta degli studenti contro la didattica a distanza alle superiori Azzolina: «Hanno ragione». Ma lo scontro nel governo e tra esecutivo e regioni sulle responsabilità del nuovo fallimento continua sempre più forte. Polemiche le ministre Bellanova e Bonetti di Italia Viva: «Il rientro di sole tre regioni è inaccettabile. Il governo chieda scusa". Duro: Il segretario del Pd, presidente del Lazio, Zingaretti: «Dai ministri vogliamo soluzioni, non problemi per il governo"

La protesta degli studenti in piazza

La protesta degli studenti in piazza

L’alternativa alla «didattica a distanza» (Dad) a cui sono condannati gli studenti delle superiori da quasi un anno di pandemia, potrebbe chiamarsi «Didattica Alternativa Diffusa». Con questa espressione gli studenti del liceo classico Socrate di Roma hanno chiamato ieri, durante lo sciopero nazionale contro la Dad, le lezioni in presenza fuori dagli istituti, le attività culturali, i dibattiti che, ad esempio, i coetanei del Tasso chiamano «sit-in culturali» in sicurezza. Se le regioni e il governo, sprofondati in una violenta crisi politica che sta facendo a pezzi il diritto costituzionale allo studio, non sono capaci di organizzare il rientro a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.