closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Scuola

Fuori dagli schermi, sciopero della Dad e studenti in piazza

Salta il banco. Protesta degli studenti contro la didattica a distanza alle superiori Azzolina: «Hanno ragione». Ma lo scontro nel governo e tra esecutivo e regioni sulle responsabilità del nuovo fallimento continua sempre più forte. Polemiche le ministre Bellanova e Bonetti di Italia Viva: «Il rientro di sole tre regioni è inaccettabile. Il governo chieda scusa". Duro: Il segretario del Pd, presidente del Lazio, Zingaretti: «Dai ministri vogliamo soluzioni, non problemi per il governo"

La protesta degli studenti in piazza

La protesta degli studenti in piazza

L’alternativa alla «didattica a distanza» (Dad) a cui sono condannati gli studenti delle superiori da quasi un anno di pandemia, potrebbe chiamarsi «Didattica Alternativa Diffusa». Con questa espressione gli studenti del liceo classico Socrate di Roma hanno chiamato ieri, durante lo sciopero nazionale contro la Dad, le lezioni in presenza fuori dagli istituti, le attività culturali, i dibattiti che, ad esempio, i coetanei del Tasso chiamano «sit-in culturali» in sicurezza. Se le regioni e il governo, sprofondati in una violenta crisi politica che sta facendo a pezzi il diritto costituzionale allo studio, non sono capaci di organizzare il rientro a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi