closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Fuoco sul Milione di Gaza: quattro morti

Palestina. Ultimo venerdì di Ramadan e Jerusalem Day: 10mila in marcia nella Striscia. Israele spara, 618 feriti. Tra gli uccisi un bambino. Hamas chiede la fine dell’assedio. Netanyahu silura Mogherini: non la voglio incontrare

Manifestanti palestinesi a Khan Younis durante la Marcia del Ritorno di ieri a Gaza

Manifestanti palestinesi a Khan Younis durante la Marcia del Ritorno di ieri a Gaza

Ieri a Tel Aviv 250mila persone arrivate da mezzo mondo, in abiti colorati e con le orecchie da coniglietto, festeggiavano il ventesimo Gay Pride di Israele, uno dei principali eventi globali Lgbtiq e panno con cui spolverare e far brillare l’immagine «tollerante» dello Stato ebraico. Dalle spiagge della città è difficile che abbiano visto i quartieri arabi di Jaffa svuotati nel 1948. Di certo non hanno visto Gaza: nelle stesse ore, 70 km a sud dal corteo arcobaleno, ai palestinesi veniva mostrata l’altra faccia di Israele. Quattro uccisi, oltre 600 feriti per proiettili veri, candelotti lacrimogeni e gas, che si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.