closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Frode sugli esami». L’università di Tokyo non vuole le donne

Giappone . Dal 2010 nell’ateneo medico ritoccati i risultati di ammissione per ridurre la presenza di genere. Un indice del clima del paese. Uno scandalo che rilancia il dibattito sulla politica di Abe denunciata dalle attiviste di sinistra

Studentesse giapponesi all’ingresso dellaTokyo Medical University

Studentesse giapponesi all’ingresso dellaTokyo Medical University

Nell’ultimo ciclo di ammissioni alla prestigiosa Università medica di Tokyo su 2614 domande sono stati ammessi 131 candidati di sesso maschile e 30 femminile. Se il numero sembra negare il talento femminile per la medicina, ci si può consolare, non è così. Dal 2010 a oggi l’università ha ritoccato i risultati degli esami di ammissione per ridurre il numero di donne ammesse ai corsi. Sul totale delle domande presentate nell’ultimo anno, il 39% proveniva da candidate e solo il 18% di queste ha superato l’orale (ma ben il 33 la preselezione). IL MOTIVO del comportamento dell’università sarebbe stato il timore di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.