closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Fraterno duetto per disarmoniche visioni quotidiane: Berkson e O’Hara

Scrittori americani. La pragmatica aderenza al reale di due esponenti della scuola di N.Y. in forma di recensione, litigioso carteggio, racconto erotico: a cura di Daniela Daniele, gli «Inni di St. Bridget», arricchiti da un video di Daniele Pomilio in allegato, con la voce di studiosi di quel mondo quasi scomparso: da Mimesis

Alex Katz, «Frank O’Hara», 1959

Alex Katz, «Frank O’Hara», 1959

«Faccio questo, faccio quello»: suona così la formula più sfruttata lungo gli anni per dire dello stretto rapporto che la poesia della Scuola di New York ha avuto con la quotidianità, l’autobiografismo, e la presa sul reale, da parte degli intellettuali che ne erano parte, attivi all’interno di uno stretto e vorticante lembo geografico, avanguardistico e ambiziosamente innovativo degli Stati Uniti del dopoguerra. Lo ricorda e lo discute estensivamente Daniela Daniele, attenta curatrice di un recente volume, Inni di St. Bridget (Mimesis, pp. 152, € 22,00) firmato a quattro mani da Bill Berkson e Frank O’Hara, proponendoci in traduzione italiana...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.