closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Parigi sotto choc si blinda

Attentati a Parigi e Saint-Denis. Bilancio ancora provvisorio: 129 morti, 352 feriti (di cui 99 gravi). Daech rivendica. Appello di Hollande all'unità, ma ci sono già le prime crepe. Polemiche sui servizi. Parigi resiste

Soldati in strada a Parigi

Soldati in strada a Parigi

A due settimane dalla Cop21, che è confermata con la presenza di 118 capi di stato e di governo, a dieci mesi dagli attacchi terroristici contro Charlie Hebdo e l’HyperCacher, la Francia è in lutto nazionale, per tre giorni. Un minuto di silenzio sarà rispettato lunedì a mezzogiorno. In tutto il paese c’è lo stato di emergenza. Lo ha decretato François Hollande, di fronte a «un atto di guerra preparato, pianificato dall’estero con complicità interne». Venerdì sera si sono susseguiti attacchi in sei luoghi diversi tra Saint-Denis e il centro di Parigi, iniziati nelle vicinanze dello Stade de France alle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.