closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Francia, maggioranza in fibrillazione per l’incriminazione dell’ex ministra

Gestione della pandemia. Agnès Buzyn è indagata per aver «messo in pericolo la vita altrui», a poco più di sette mesi dalle presidenziali

Agnès Buzyn

Agnès Buzyn

La messa sotto inchiesta dell’ex ministra della Sanità, Agnès Buzyn, venerdì sera dopo nove ore di interrogatorio, da parte della Corte di Giustizia della Repubblica, il tribunale speciale dei ministri, preoccupa la maggioranza, a poco più di sette mesi dalle presidenziali. Agnès Buzyn è indagata per aver «messo in pericolo la vita altrui», per i ritardi e i tentennamenti all’inizio del Covid - in particolare per la mancanza di mascherine e la minimizzazione del loro ruolo nella protezione delle persone - ed è anche “testimone assistito” (una posizione meno grave) per essersi «volontariamente astenuta dal prendere misure proprie a combattere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.