closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Francesco Guccini alla ricerca delle cose perdute

Narrativa. "Nuovo dizionario delle cose perdute", il nuovo, ironico e appassionato romanzo di Francesco Guccini

Un manifesto pubblicitario della Idrolitina

Un manifesto pubblicitario della Idrolitina

Potrebbe forse sembrare irriverente scomodare Marcel Proust e la sua famosa madeleine, attraverso la quale inizia il viaggio alla ricerca del tempo perduto, eppure leggendo il Nuovo dizionario delle cose perdute di Francesco Guccini (Mondadori, pp. 150, euro 12) la sensazione che si prova è proprio quella: un viaggio nel passato, in un tempo che non c’è più ma che acquista vividezza, come se fosse ancora presente. E, soprattutto, riemergiamo noi, i lettori, una parte di noi che non dovrebbe esistere più eppure sembra ancora viva. Ci sembra rivederci ancora alla ricerca di un telefono pubblico o, bambini ad aspettare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi