closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Frammenti di realtà, metafore del mondo

Festival. DocLisboa ha chiuso i battenti con qualche polemica. Vince Wang Bing con «Father and sons»

il film di Wang Bing Fathers and sons

il film di Wang Bing Fathers and sons

Una lettera appare all'improvviso sullo schermo, bianca e nera ma rossa di rabbia e di lotta che, per un istante, non fa sentire la mancanza della splendida sigla di Apordoc (Associação pelo Documentário che organizza DocLisboa), che introduce ogni proiezione, dove braccia di tutto il mondo e in tutti i formati lavorano la terra. Le righe sono poche, i firmatari molti, il contenuto chiaro: denunciare la lista, approvata dalla Sezione specializzata per il Cinema e l'Audiovisivo, dei nuovi membri della commissione per la richiesta di fondi statali a sostegno del cinema di qualità. Non è un caso che la lettera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.