closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Fra violenza e dolcezza, l’impronta del genio sui suoi personaggi

Burt Reynolds. Da «Navajo Joe» a «Un tranquillo weekend di paura», i ruoli più famosi

Il più importante riconoscimento Burt Reynolds - scomparso giovedì scorso a 82 anni - lo ha ricevuto quasi a fine carriera, nel 1997 per l’interpretazione del produttore-regista Jack Horner in Boogie Nights – l’altra Hollywood di Paul Thomas Anderson. Horner è un gattopardo del cinema porno: il capo di una famiglia fatta di attori e tecnici che fabbricano spensieratamente un cinema fatto per ripetersi all’infinito, ma che alla fine degli anni settanta perde il suo pubblico e subisce la competizione dei prodotti amatoriali. Sebbene Horner non sia il personaggio principale di Boogie Nights, sottesa alla storia agrodolce dell’industria del porno,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.