closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Foschi paesaggi toscani e giovani speranze sugli alberi

PAESAGGIO. Resistenze urbane a Pietrasanta dove la giunta ha deciso di "riqualificare" la piazza dello Statuto, circondata da 24 tigli storici, per dar luce alla banca locale e al dehor di qualche ristorante

I tigli non si tagliano (PIetrasanta), foto di Maurizio Bottazzi

I tigli non si tagliano (PIetrasanta), foto di Maurizio Bottazzi

Il paesaggio toscano non è più lo stesso. L'inchiesta giudiziaria sullo sversamento dei rifiuti tossici delle concerie di Santa Croce sull'Arno ha fatto emergere inquietanti intrecci tra 'ndrangheta e politica di centro-sinistra, spazzando via tutti i proclami sull'ambiente e l'economia circolare. Il distretto conciario di Santa Croce sull'Arno, in provincia di Pisa, è il più importante polo italiano per la produzione di pelli per borse e scarpe di marchi internazionali del lusso. Da quegli impianti, da una parte escono pelli lavorate per le grandi griffe, dall’altra escono scarti industriali ricchi di metalli pesanti, tra cui cromo, arsenico e antimonio. Quei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi