closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Forse i jihadisti dietro l’omicidio Karlov: rivendica Jaysh al-Fatah

Turchia. In un presunto comunicato la federazione salafita e islamista di cui fa parte l’ex al-Nusra, gli stessi miliziani che sono rimasti dentro Aleppo est, parlano di un'azione in collaborazione con i Lupi Grigi. Così crollerebbe il castello gulenista di Erdogan

Il killer dell'ambasciatore russo, Mert Altintas

Il killer dell'ambasciatore russo, Mert Altintas

Con le rivendicazioni il governo turco non ha fortuna: sceglie sempre il cavallo sbagliato. Ma è testardo ed insiste: se continua ad attribuire al Pkk azioni compiute da altri, attribuisce ai gulenisti l’omicidio dell’ambasciatore russo Karlov rivendicato - sembra - ieri da Jaysh al-Fatah. Jaysh al-Fatah, l’Esercito della Conquista, non è un gruppo qualsiasi: è la federazione di gruppi jihadisti creata per volere dell’ex al-Nusra (oggi Jabhat Fatah al-Sham) in Siria con l’obiettivo di imporre la Shari’a in un futuro califfato sunnita. È nato nel 2015 tra Idlib e Hama e ha suggellato l’alleanza tra milizie islamiste e salafite intorno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.