closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Foreign fighter di ritorno e crisi economica russa, il crogiolo del Kirghizistan

Il retroterra caucasico. Dal collasso dell’Urss molti uzbechi, kazaki, kirghisi sono emigrati nelle metropoli russe dove svolgono le occupazioni più malpagate e faticose, reclutati anche dall’Isis

Le minacce terroristiche islamiche per la Russia non provengono solo dal nord del Caucaso ma anche dai paesi dell’Asia centrale di cui sarebbe originario il giovane kirghiso individuato dalla polizia russa come presunto attentatore alla metro di San Pietroburgo. NELLE REPUBBLICHE del Centro-Asia, e in particolare in Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan, si è assistito a partire dagli anni ’90 del Novecento a una ripresa della spiritualità e alla nascita di forti organizzazioni fondamentaliste islamiche. Del resto la collocazione geografica dei paesi centroasiatici, confinanti lungo migliaia di chilometri con la Cina, la Russia, l’Iran e l’Afghanistan ne hanno fatto il magnete...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.