closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Fondi verso le colonie illegali di Israele da 672 istituzioni finanziarie internazionali

Israele/Territori occupati. Rapporto choc della coalizione Don't Buy Into Occupation. Nella lista c'è anche Unicredit. Raid dei coloni israeliani a sud di Hebron

Una colonia israeliana

Una colonia israeliana

Italia, presente! C’è anche la UniCredit tra le 672 istituzioni finanziarie, gestori patrimoniali, compagnie assicurative e fondi pensione che hanno rapporti con 50 aziende attivamente coinvolte nelle attività degli insediamenti coloniali che Israele, violando la legalità internazionale, ha costruito nei Territori palestinesi di Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme Est dopo averli occupati militarmente nel 1967. La rivelazione è contenuta in rapporto – che prende in esame il periodo tra gennaio 2018 e maggio 2021 - pubblicato dalla coalizione Don't Buy into Occupation (DBIO), un progetto congiunto di 25 ong palestinesi, regionali ed europee con sede in Irlanda, Francia, Olanda, Norvegia, Spagna,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.