closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Fmi: effetto Brexit nel 2017

Mercati. Il Fondo monetario internazionale lima le stime di crescita e avverte: gli effetti dell'uscita del Regno Unito dalla Ue arriveranno il prossimo anno. Monito all'Europa: ci vogliono banche in salute che fanno credito. Intanto si tratta ancora sul caso Mps, mentre la Corte Ue sdogana il bail-in ma senza sperequazioni contro i piccoli risparmiatori.

Foto di gruppo per il Fondo monetario internazionale

Foto di gruppo per il Fondo monetario internazionale

L'effetto Brexit porta il Fondo monetario internazionale a limare le previsioni sulla crescita dell'economia globale. “Il peggioramento delle stime – osserva il Fmi - riflette la conseguenza macroeconomica di una notevole crescita delle incertezze, compreso il piano politico”. In dettaglio si abbassa dello 0,1% le previsione sia per questo 2016 (+3,1%) che per il 2017 (+3,4%). Va da sé che Brexit pesa soprattutto sulle economie avanzate, per l'Italia le stime ora parlano di un +0,9% quest'anno e +1% per il prossimo. Ma attenzione: secondo gli analisti del Fondo, l'incertezza avrà maggiori effetti collaterali proprio nel 2017. Non per caso, su...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.