closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Floyd, in aula le chiamate al 911 di chi provò a salvarlo dalla polizia

Stati Uniti. Continua il processo all'ex agente Chauvin, accusato dell'omicidio dell'afroamericano. Le testimonianze e i video del 25 maggio 2020 smentiscono la difesa del poliziotto di Minneapolis

Una protesta a Minneapolis per George Floyd

Una protesta a Minneapolis per George Floyd

Continuano le testimonianze al processo contro l’ex agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin, accusato della morte di George Floyd. Il giudice ha chiesto ai giurati di separare i propri sentimenti su Chauvin dalle prove fornite in aula: questo processo rappresenta non solo un giudizio sulle azioni dell’ex agente di polizia, ma un giudizio su come l’America risponde alle questioni di giustizia razziale. Una delle testimonianze più forti finora è stata quella di Darnella Frazier, l’adolescente che ha filmato e condiviso il video degli ultimi momenti di Floyd, diventato virale e determinante per comprendere la dinamica degli eventi. Quel giorno la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi