closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Fiom, Landini suona la carica

Milano. I capi di stato si blindano per celebrare l'Europa dell'austerity e in città le tute blu inaugurano la stagione di lotte sfilando a migliaia in corteo. La rabbia del capo dei metalmeccanici contro Renzi e il Pd: "Questo Parlamento non serve a niente, siamo pronti ad occupare le fabbriche"

Nel film Gran Torino di Clint Eastwood c'è un momento di svolta che gli spettatori non dimenticano, è quando un vecchio malmesso, lo stesso Clint, si rivolge a tre bulli aggressivi guardandoli negli occhi: «Avete mai fatto caso che ogni tanto si incrocia qualcuno che non va fatto incazzare? Quello sono io». Eccolo Maurizio Landini. Ieri era così, furibondo allo sciopero generale della Fiom di Milano. Non sembrava una recita la sua. Il segretario nazionale della Fiom Cgil dice parolacce. Non lo fa apposta e non è un programma politico. Forse è di più. Certo non è una caduta di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.