closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Fiom: «Italia non immune dal caso Volkswagen. Il governo apra una consulta»

I lavoratori. Timori per l'occupazione tra i fornitori della casa tedesca. Il responsabile auto De Palma: «Ripensare i motori alla luce dell’impatto sull’ambiente. Il futuro vede entrare nuovi attori come Apple e Google»

La costruzione di una vettura Volkswagen

La costruzione di una vettura Volkswagen

«La vicenda Volkswagen riguarda anche l’Italia», sostiene il responsabile nazionale auto della Fiom-Cgil, Michele De Palma. Difficile dargli torto: Lamborghini e Ducati fanno parte del gruppo di Wolfsburg, e c’è il settore della componentistica che ha grandi volumi di commesse dalla casa tedesca. Quali ripercussioni in termini economici e occupazionali vede nel nostro Paese? È presto per dirlo, ma non c’è dubbio che siamo preoccupati, come lo sono anche le imprese. Il ministro del lavoro Poletti pare invece tranquillo, e io credo che sottovaluti la situazione. Certo, oggi nessuno può dire quale sarà il danno: il colpo alla credibilità alle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi