closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Finta correzione del Jobs act sui voucher

Intermittenti. Ma non sono gli abusi ad aver prodotto il boom

Matteo Renzi continua a cantare le lodi del suo Jobs act ma intanto il governo prima annuncia e poi fa slittare il primo intervento correttivo ad appena due anni dalla legge delega e a poco più di un anno dall’ultimo decreto attuativo. La materia fondamentale su cui la matita blu del consiglio dei ministri di ieri sera è rimasta sospesa è quello, bollente, dei voucher su cui anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha di recente denunciato un «uso improprio». Il problema è che le correzioni annunciate e poi rimandate dall’esecutivo non cambiano granché. Negli annunci del ministro Giuliano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.