closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Finisce l’era Berlusconi, il Milan è cinese

Sport. E' arrivato il giorno del closing, il club rossonero è ora nelle mani di una cordata guidata dall'imprenditore Hong Yong Li. Un affare da circa 740 milioni di euro

Silvio Berlusconi e Pippo Inzaghi alzano l'ultimo trofeo in Champions del Milan, anno 2007

Silvio Berlusconi e Pippo Inzaghi alzano l'ultimo trofeo in Champions del Milan, anno 2007

Trattative, rinvii, anticipazioni e smentite da qualche ora rappresentano il passato. Il Milan è di proprietà cinese. Si chiude dopo 31 anni l’era della famiglia Berlusconi, una serie infinita di trofei, successi internazionali, un brand conosciuto in tutto il mondo. Assieme alla consapevolezza emersa nelle ultime stagioni che una famiglia - seppur con un conto in banca milionario -, non possa far più fronte agli standard attuali del calcio mondiale, ormai in mano a aziende e multinazionali dai fatturati monstre e dalle infinite possibilità di investimenti. E tra questi proprio i neo-proprietari cinesi, la cordata guidata dall’imprenditore HongYong Li (Rossoneri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi