closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Fincantieri, cantieri sequestrati causa scorie

Monfalcone. I carabinieri del Noe, su mandato del tribunale, chiudono gli stabilimenti friulani. Sette indagati, tra cui l'ex direttore. Sono 4500 gli operai fermi

Un deposito di scorie irregolare, ben sette indagati - tra cui l’ex direttore dei cantieri navali - il provvedimento di sequestro dell’area a opera dei carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico): ieri la Fincantieri ha annunciato il blocco degli stabilimenti di Monfalcone in seguito all’ordinanza del tribunale di Gorizia, e la conseguente sospensione del lavoro per ben 4500 operai, con le attività che proseguiranno solo per circa 100 addetti alla manutenzione. Tra gli indagati c’è Carlo DE Marco, ex direttore dei cantieri di Monfalcone: insieme a lui sono stati raggiunti da provvedimento di garanzie i titolari di sei aziende che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.