closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Figli del rock. Una storia di famiglia

Mondi/«Molti grandi cantanti hanno perso la mamma da giovani», parola degli U2. Padri e madri che sollecitano la nascita di canzoni o interi album. Rapporti tesi, spesso al limite, altre volte più aperti e distesi. Una sfilza di artisti parlano «dei loro problemi»

Lou Reed con i genitori

Lou Reed con i genitori

In un suo saggio Sigmund Freud scrisse «se un uomo è stato il beniamino della madre, conserva per tutta la vita quel sentire da conquistatore, quella fiducia nel successo che non di rado trascina davvero il successo con sé». Il rapporto con i genitori plasma la vita. Gli artisti spesso rielaborano attraverso la propria opera i rapporti con madre e padre. La relazione può essere caratterizzata da un’assenza, oppure è una ferita che non si è rimarginata o un conflitto mai sanato. A volte è invece un legame vero e profondo che crea un’ispirazione. Nel mondo del pop e del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.