closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Fi, il vero Piave sarà l’Italicum

Senato. Due settimane per la riforma, ma sulla legge elettorale i frondisti sono di più e più determinati. Sul voto di Palazzo Madama l’incubo della sentenza Ruby. E il miraggio della grazia

Denis Verdini e Silvio Berlusconi

Denis Verdini e Silvio Berlusconi

Il governo applaude Silvio Berlusconi, che con il suo netto pronunciamento a favore delle riforme istituzionali si avvia a salvare Renzi da una figuraccia molto più temuta di quanto non sia apparso. Non è solo la decisione di rispettare il patto del Nazareno che galvanizza palazzo Chigi. È anche la linea dura assunta dall’ex cavaliere nei confronti dei dissidenti interni: un pressing massiccio, che crescerà nelle prossime due settimane (tante ce ne vorranno per arrivare al voto definitivo) e quanti più senatori ribelli riuscirà a mettere in riga, tanto più agevolerà il compito di Renzi nel domare i suoi ribelli....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi