closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Fermor, slanci di vitalità sognando l’Ellade

«La strada interrotta» dell'inglese Patrick Leigh Fermor, da Adelphi. Dalle «Porte di Ferro» al monthe Athos: tradotta l’ultima parte del viaggio compiuto dalla fine del 1933 dall’insofferente studente che voleva tradurre all’istante le idee in azioni (Byron)

Immagine tratta dalla copertina della biografia di Fermor scritta dall’inglese Artemis Cooper; in basso, Johann Zoffany, «La Tribuna degli Uffizi» (part.)

Immagine tratta dalla copertina della biografia di Fermor scritta dall’inglese Artemis Cooper; in basso, Johann Zoffany, «La Tribuna degli Uffizi» (part.)

«Nato a Londra l’11 febbraio 1915; altezza 1 metro e 77; occhi marroni; capelli castani; segni particolari nessuno (…). Professione? – “Allora, cosa scriviamo?” – chiese il funzionario dell’Ufficio Passaporti indicando la casella. A me non veniva in mente nulla. Qualche anno prima, era molto in voga una canzone americana dal titolo Alleluja, sono un vagabondo!, che in quei giorni continuava a girarmi in testa, e si vede che senza accorgermene la stavo canticchiando mentre riflettevo, perché il funzionario rise dicendo: “Vagabondo non puoi proprio scrivercelo”. Dopo un attimo, aggiunse: “Io metterei studente”; e così feci». Così, con un documento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.