closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Fermo, Emmanuel ucciso da un pugno

Razzismo. I primi risultati del’autopsia sul nigeriano pestato da un ultrà

«Un allegrone». Certo, Amedeo Mancini si divertiva a «tirare le noccioline ai negri», come ha raccontato alla Stampa suo fratello Simone, «ma lo faceva per scherzare». E il fatto che il 38enne imprenditore agricolo che martedì a Fermo ha ammazzato di botte il nigeriano Emmanuel Chidi Namdi indossasse una maglietta degli Zetazeroalfa (il cui cantante è Gianluca Iannone, già presidente di Casapound) è un caso. Spiega il suo avvocato Francesco De Minicis: «Non sa nemmeno che tipo di musica fa quel gruppo, si tratta di un regalo». Da queste parti (e non solo) si fa una fatica bestiale a usare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.