closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Fermato il direttore del Diplò in Egitto. E Morsi rischia la forca

La stretta di Sisi. Alain Gresh nel mirino per le critiche al regime. E al processo contro l'ex presidente la procura chiede la pena di morte

Mohamed Mahmoud Street al Cairo ieri

Mohamed Mahmoud Street al Cairo ieri

Mohammed Morsi, l'ex presidente egiziano in carcere dopo il golpe militare del 3 luglio 2013, rischia la pena di morte. È la richiesta della procura generale egiziana nel processo in cui il leader dei Fratelli musulmani, tenuto per mesi in isolamento, è accusato di spionaggio in favore di Hamas e Hezbollah. Nel corso dell'udienza di ieri in aula, Morsi ha chiesto alle guardie carta, penna e una copia della Costituzione del 2012, cancellata dalla Carta voluta dai militari e approvata nel gennaio di quest'anno con scarsa partecipazione elettorale. L'accusa ha direttamente tirato in ballo uno degli episodi più oscuri della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.