closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Fenomelogia della dieta tra salute e giudizio morale

Scaffale. Il libro di Ilaria Ventura Bordenca, «Essere a dieta. Regimi alimentari e stili di vita» (Meltemi), analizza il tema attraverso l'evoluzione dei concetti di dieta, corporeità, grasso e alla luce dei discorsi sulla perdita di peso, sulle astensioni etiche e salutistiche, sull’alimentazione infantile e il ruolo degli esperti in tv

Lazy Mom’s “Geometric Floral” (2014)

Lazy Mom’s “Geometric Floral” (2014)

È uno spettro variegato di fobie quello del decreto Zan sulle misure di contrasto alla discriminazione e alla violenza: omotransfobia, xenofobia, misoginia, credo religioso, persone disabili. Ma che ne è dell’obesofobia? Tabù. Il giudizio morale sull’incapacità di essere buoni cittadini sporca da sempre l’immagine dell’obeso. L’ingordigia è un vizio capitale e «gente maladetta» sono i golosi all’Inferno per Dante. Anche a Natale l’obeso, più che da amare, è da guarire. Il libro di Ilaria Ventura Bordenca, Essere a dieta. Regimi alimentari e stili di vita (Meltemi, pp. 380, euro 24), parte da una buona domanda - cosa significa mangiar bene?...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi