closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Femminismo in aiuto a Podemos

Spagna. La protesta contro la violenza machista riporta contenuti sociali nel dibattito politico

È stato un successo, indiscutibile. Il movimento femminista spagnolo si è preso la piazza ancora una volta. Solo 20 mesi dopo la grande manifestazione il treno della libertà, per bloccare la riforma della legge sull’aborto, le donne sono prepotentemente tornate a dire la loro, questa volta contro la violenza machista. Senza l’appoggio dei grossi mezzi di comunicazione, senza il coinvolgimento di facce conosciute. Una marcia unitaria costruita dal basso, dai 400 collettivi femministi coinvolti, con un lavoro capillare, per dire no alla violenza machista e per chiedere a partiti politici e futuri governanti che la lotta contro il terrorismo machista...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi