closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Femminismo in aiuto a Podemos

Spagna. La protesta contro la violenza machista riporta contenuti sociali nel dibattito politico

È stato un successo, indiscutibile. Il movimento femminista spagnolo si è preso la piazza ancora una volta. Solo 20 mesi dopo la grande manifestazione il treno della libertà, per bloccare la riforma della legge sull’aborto, le donne sono prepotentemente tornate a dire la loro, questa volta contro la violenza machista. Senza l’appoggio dei grossi mezzi di comunicazione, senza il coinvolgimento di facce conosciute. Una marcia unitaria costruita dal basso, dai 400 collettivi femministi coinvolti, con un lavoro capillare, per dire no alla violenza machista e per chiedere a partiti politici e futuri governanti che la lotta contro il terrorismo machista...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.