closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Federterra ha 120 anni, il filo rosso dei diritti la unisce alla Flai Cgil

Alba del sindacato. Due giorni di dibattiti, rievocazioni e rappresentazioni teatrali per ricordare la nascita, il 24 e 25 novembre 1901 nella città felsinea, della Federazione nazionale dei lavoratori della terra. Giovanni Mininni: "Gli ultimi e i penultimi, i miserabili e gli sfruttati, capirono che uniti avrebbero potuto rivendicare con più forza diritti e tutele, Ce la fecero loro, lo possiamo fare oggi anche noi". 

Giovanni Mininni, segretario generale della Flai Cgil

Giovanni Mininni, segretario generale della Flai Cgil

“Comprate l'Avanti, comprate l'Avanti. All'ordine del giorno gli interventi dei deputati Costa, Turati e Sichel per il primo congresso di Federterra”. Abbigliati come gli strilloni di quei giorni, all'alba del nuovo secolo, i giovani, bravissimi attori della compagnia Ergàtes accolgono le ospiti e gli ospiti di una due giorni particolare. Perché il primo congresso dei lavoratori della terra, che si tenne proprio a Bologna il 24 e il 25 novembre del 1901, anche dopo 120 anni interroga il presente e dà indicazioni per il futuro. “Dobbiamo imparare da Federterra – osserva così Giovanni Mininn che guida la Flai Cgil -...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.