closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Fast & Furious 8, motori ruggenti in una sfida senza fine

Al cinema. Nuovo capitolo per la saga ideata da Rob Cohen, protagonista Vin Diesel contro Charlize Theron. Dominic Toretto e la sua banda nel primo film senza Paul Walker, sfidano il tabù del tradimento

Dopo l’apice rappresentato dal settimo capitolo della serie, l’ultimo con Paul Walker, il marchio Fast & Furious, doveva per forza di cose tentare qualcosa di inedito per scongiurare il rischio/tentazione della ripetizione. Alimentato da una retorica di strada che affonda le sue radici nella cultura hip hop, F&F che all’epoca del lontano capostipite diretto da Rob Cohen era ancora ancorato nel solco tracciato da Roger Corman, è diventato, a partire dal quarto capitolo (quando Vin Diesel ne ha assunto il controllo creativo), parte integrante del panorama delle mitologie cinematografiche contemporanee. Ogni successivo episodio ha rilanciato e reinventato le possibilità combinatorie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi