closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Fassina: «Ora cambiamo l’Italicum»

L'intervista. «Jobs act, chi ci accusa di far male al Pd ha votato convinto o per disciplina? Se avessero tutti alzato la voce avremmo migliorato la legge». «Il governo Letta aveva dei limiti, ma ha resistito alle pressioni sull’art.18». «Renzi non è consapevole dei voti che perdiamo nel nostro popolo»

Stefano Fassina

Stefano Fassina

Stefano Fassina, dopo il voto sul jobs act, ora lei dice: ci faremo sentire sul Quirinale. Siete i nuovi 101 del Pd? No, assolutamente. Per il Colle cercheremo, come tutti nel Pd, di promuovere una persona che sia autorevole, indipendente e in grado di unire tutto il paese. Avete un nome? No. Abbiamo alcuni criteri, appunto. Romano Prodi risponde a questi criteri? Certo. A tutti e tre i criteri. Purtroppo credo che per una parte delle forze politiche in parlamento, innanzitutto Berlusconi, la sua capacità di unire il paese non sarebbe riconosciuta. Ma è un requisito che Prodi ha. A...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.