closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

«Fase uno» vuol dire tregua, siglato l’accordo Usa-Cina

Guerra dei dazi. Pechino comprerà di più, Washington non aumenterà le sanzioni. Sui grandi temi - tecnologie e sussidi statali cinesi - non c'è intesa. Risultato buono per Trump: lo scontro commerciale aveva reso più difficile la vita della sua base elettorale

I presidenti Trump e Xi Jinping

I presidenti Trump e Xi Jinping

A big beatiful monster. Così Donald Trump nelle settimane scorse aveva definito l’accordo di «fase uno» sui dazi siglato ieri a Washington tra Cina e Usa. «Fase uno» è un’espressione che ammanta di significati quella che è a tutti gli effetti una tregua, più che un avanzamento vero e proprio. Ma la firma era una necessità per entrambi i paesi, soprattutto per gli Usa. Cosa c’è nell’accordo, vago, è presto detto, tenendo presente che gli elementi più interessanti riguardano le ragioni di questa «svolta» e cosa non c’è all’interno dei documenti firmati. Gli Stati uniti rinunciano a imporre gli annunciati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.