closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Famigliari delle vittime: presidio negato e promesse di risarcimento

Uranio impoverito. «Il nostro obbiettivo è che lo Stato riconosca il nesso di causalità tra le patologie (classiche o rare, dal tumore alle patologie al sistema nervoso) contratte dai militari e dai civili italiani e l’esposizione all’uranio impoverito in aree contaminate dalle missioni operative all’estero e nei poligoni nazionali, in totale assenza di misure di protezione…»

Un militare cerca tracce di uranio

Un militare cerca tracce di uranio

Una delegazione dell’Associazione vittime dell’uranio impoverito (Anvui) è stata ricevuta ieri in audizione dalla commissione Difesa della Camera presieduta da Gianluca Rizzo (M5S). Un presidio in piazza Monte Citorio avrebbe dovuto sostenere la piccola delegazione ma l’autorizzazione, già concessa, è stata ritirata con la scusa pretestuosa dei disordini avvenuti negli scorsi giorni. Tuttavia, di fronte al diniego della piazza, Anvui e Fondazione Dario Fo e Franca Rame, da sempre al fianco delle vittime, non hanno desistito e hanno trasformato il presidio in un corteo virtuale sui social con l’hashtag #giustiziavittimeuranio. «Il nostro obbiettivo è che lo Stato riconosca il nesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.